Per iniziativa del Comune di Cento il 22 febbraio 2017 è stato costituito il Centro Studi Internazionale “Il Guercino”, con sede presso il Palazzo del Governatore, in Piazza del Guercino.

Il Centro Studi persegue come obiettivi l’ideazione e la gestione di programmi ed iniziative di alta qualificazione nel settore della cultura artistica e scientifica, con particolare riferimento allo studio delle opere di Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino e degli artisti a lui correlati.

Si adopera per la valorizzazione dell’ingente patrimonio d’arte della città di Cento, costituito dalla Pinacoteca Civica, dalla Galleria d’Arte Moderna “Aroldo Bonzagni”, dalla Rocca e dal Museo “Sandro Parmeggiani” di Renazzo.

Promuove, inoltre, gli artisti centesi in generale, da quelli meno noti del Settecento e Ottocento, ad artisti più conosciuti quali Stefano Galletti ed Aroldo Bonzagni, dagli artisti esposti in Galleria d’arte Moderna, a quelli che operano tuttora nel territorio, di chiara professionalità.

Gli organi del Centro Studi sono costituiti da:

Comitato Direttivo
Salvatore Amelio, Presidente
Mauro Zuntini, Dirigente Servizi culturali Comune di Cento
Fausto Gozzi, Direttore dei Musei civici di Cento

 

Comitato Scientifico
Daniele Benati, docente di storia dell’arte – Università di Bologna
Barbara Ghelfi, docente di storia dell’arte – Università di Bologna, campus di Ravenna
David Ekserdjian, Fondazione “Sir Denis Mahon” di Londra
Joanna Kilian, curatore del Museo Nazionale di Varsavia
David Stone, docente di storia dell’arte dell’Università di Delaware – USA
Shinsuke Watanabe, curatore del Museo Nazionale di Arti occidentali di Tokyo